Aria nuova al tuo cassetto!



(anche se ti piace così come è)

Ciao, eccoci al terzo appuntamento con il nostro amato Space Clearing, per giocare insieme, con un sorriso e tanta serenità.

Oggi, andiamo in esplorazione di uno spazio spesso ricolmo di oggetti, tantissime volte dimenticato e abbandonato a se stesso: il cassetto. Scommetto che il primo che ti è venuto in mente è quello delle 'cianfrusaglie', vero?

Ebbene sì, iniziamo proprio da lui.

Ognuno di noi ne ha uno (o forse più di uno), riempito delle più svariate e poliedriche cose. Certo, capisco, posso mica avere un cassetto per il nastro adesivo, uno per le pile, uno per i manuali d'istruzione, uno per le forbici, uno per... (e chi più ne ha, più ne metta), dirai tu.

Beh, certo che no! E allora come fare a creare spazio, in modo che una nuova energia e armonia fluisca, non solo al suo interno, ma anche nella mia vita?, mi chiederai.


Ottima domanda, andiamo ad iniziare!

Per prima cosa lavati ed asciugati per bene le mani. Vai alla ricerca del tuo 'cassetto misticanza' (delle cianfrusaglie), toglilo dalla cassettiera e posizionalo su una superficie ampia. Mentre lo estrai e lo sposti, sii consapevole di ogni piccolo gesto e movimento; fallo per te, respira con lui.

Una volta appoggiato sul piano, scattagli una foto dall'alto. Dopo, inizia ad osservarlo da diverse prospettive e angolature... (come ti fa sentire? Cosa provi, in questo momento?)

Bene, ora liberalo. Con grande sincerità, profonda consapevolezza e un pizzico di coraggio, sposta fuori uno alla volta, tutti gli oggetti che ci sono dentro (mi raccomando, resisti alla tentazione di svuotare tutto in sol colpo sul piano!) e dividili in settori: 

da ricollocare (in altri spazi) o riposizionare (ordinatamente nel cassetto)
da aggiustare
da buttare


Dopo, togli la polvere e puliscilo bene bene, dentro e fuori, con prodotti naturali perfetti per il materiale di cui è fatto. Fai la stessa cosa, se li hai, con gli altri cassetti.

Poi riordinalo.
Riposiziona gli oggetti rimasti (perchè lo so che te ne sono rimasti pochissimi!), uno ad uno, sempre con cura e attenzione. Scegli come metterli; fai in modo che tu sappia sempre che, in quello stesso cassetto, tu troverai sempre quello che ti serve.

E, ogni tanto nel tempo, ripeti l'operazione.

Così avrai meno cose da pulire e, l'energia sincera, lascerà fluire serena sempre più la tua quotidianità.

Infine, lavati e asciugati nuovamente bene le mani. Ritorna a guardare il tuo 'cassetto tuttofare' da più parti, osservalo, percepiscilo. Come ti fa sentire, cosa provi adesso? Com'è il tuo respiro? E il tuo sorriso? Ci sono nuovi pensieri?. Scattagli una foto.

Lo so, lo so! Forse ora ti sono venute in mente tantissime domande da farmi ("e se vivo insieme ad altri, come faccio?", "come faccio a sapere come ricollocarlo? cosa vuol dire ricollocare?", "come faccio a sapere cosa buttare e cosa tenere?", "che cosa ne faccio degli oggetti che non mi piacciono più?",...)

Perfetto, va tutto bene, le tue domande sono interessanti!

Ed io sono qui per Te!

Mi metto a tua completa disposizione per regalarti qualche strumento e spunto in più, così che tu possa continuare a particare lo Space Clearing in modo sempre più fluido e consapevole.

Basterà che tu mi scriva a info@renatachiappino.it

Ed io ti risponderò gratuitamente, con qualche altro piccolo e prezioso suggerimento, su misura per te.


Un caro saluto, a presto

Renata Chiappino
Armonizzatrice interiore e d'interni
.
329 4729087
info@renatachiappino.it