Com'è nato Coaching Sonoro?

In un particolare momento di vita, mi sono chiesta "Come posso far sì che il miei ruoli di insegnante di canto, formatrice in espressività della voce, musicoterapista, cantante, performer di libera improvvisazione vocale, educatrice posturale, istruttrice di cammino, si incontrino armoniosamente con la professione di Life&Group Coach, senza confondere e creare perplessità nei miei Coachee?".


E da una semplice domanda è partito tutto.

Ho cercato la professionista 'perfetta per me', una persona competente che potesse accompagnarmi in questa particolare e specifica trasformazione, rendendo la mia visione una realtà tangibile, concreta, personalizzata alla quale ho dato il nome di Coaching Sonoro.


Ho trovato, dopo approfondite e stimolanti ricerche, il mio posto, il mio studio in Torino. Un luogo ideale, dove sintonia, serenità, pace ed eleganza accolgono i Coachee nelle loro sessioni individuali ed i partecipanti alle attività in gruppo di Coaching Sonoro.


Sulla peculiarità di Coaching Sonoro, parto col raccontarvi che, in senso generale, il coaching rappresenta una metodologia, un insieme di tecniche che il Coach utilizza per accompagnare il proprio Coachee nel raggiungimento dei propri obiettivi, per lavorare su un problema che gli sta a cuore, per realizzare sogni e progetti personali e professionali (ad esempio: migliorare la qualità dei rapporti sul lavoro, cambiare casa, realizzarsi professionalmente, trovare più tempo per se', cambiare...).

In un clima di ascolto ed assenza di giudizio, il Coachee verrà supportato alla scoperta di nuovi e personali punti di vista, affinché sia esso stesso a trovare e mettere in atto i passi e quei piani d'azione che gli permetteranno di raggiungere ciò che si è prefissato.


Nello specifico, il coaching diventa Sonoro perchè, durante le sessioni individuali, i suoni (tutti), la voce (solo se il Coachee lo desidera) e le canzoni (talvolta) e nelle sessioni in cammino l'ascolto, diventeranno strumenti utili e funzionali per dare maggiore forza e mantenere il ricordo di ciò che emergerà nelle sessioni individuali e in tutti i servizi e progetti di Coaching Sonoro.

Un po' come il souvenir che portiamo a casa, dopo un bellissimo viaggio.


Per concludere, trovo che una delle cose belle di Coaching Sonoro® sia che non serve saper cantare, danzare, suonare, recitare, eccetera. Perché, per come la vedo io, è già tutto presente in noi... la Voce è la Persona.


Scopri e scegli il percorso perfetto per te, tra le tue Sessioni individuali di coaching sonoro e Autobiografia Sonora!


Grazie per la lettura,

Renata Chiappino,

La tua life&personal Coach in studio